Media

Il nostro rapporto con i media

SBK-CES-CVS Conferenza dei vescovi svizzeri | 19.03.2020

Visites virtuelles et autres activités liées au patrimoine ecclésial

“Perché tu possa raccontare e fissare nella memoria” (Es 10,2).
 La vita si fa storia.

 

La comunicazione fa la comunità

21.03.2019

Vorreste proporvi per il premio? In tal caso potete inoltrare un vostro contributo in televisione, alla radio, sulla stampa o internet, che non sia però un lavoro accademico o una disquisizione teologica o un’emissione apologetica. Il vostro lavoro è apparso tra Pasqua 2018 e 2019 in un qualsiasi media e deve avere un legame con la Svizzera (per esempio per quanto riguarda autore, luogo di pubblicazione, tema o altro).

Nei social mi presento comme "Don" Emanuele

Emanuele di Marco, vicario della Cattedrale di Lugano

15.03.2018

Vorreste proporvi per il premio? In tal caso potete inoltrare un vostro contributo in televisione, alla radio, sulla stampa o internet, che non sia però un lavoro accademico o una disquisizione teologica o un’emissione apologetica. Il vostro lavoro è apparso tra Pasqua 2017 e 2018 in un qualsiasi media e deve avere un legame con la Svizzera (per esempio per quanto riguarda autore, luogo di pubblicazione, tema o altro).

Membro CVS Membro CVS | 06.01.2015

Oggi inizia l'attività dei centri media cattolici della Svizzera tedesca e romanda. Si apre così un nuovo capitolo dell'attività mediatica ecclesiastica. Il vescovo responsabile Alain de Raemy e la Commissione mass-media della Conferenza dei vescovi svizzeri si rallietano di questo avvio e ringraziano tutte le persone coinvolte per il grande impegno profuso a riorganizzare il lavoro mediatico della Chiesa.

03.09.2014

L'évêque des médias Alain de Raemy soutient la presse associative

La hausse massive des tarifs postaux de distribution de la presse associative touche nombre de produits imprimés à connotation politique et culturelle, mais également les médias d'Eglise. C'est pourquoi l'évêque des médias Alain de Raemy, dans une lettre ouverte, prie la Conseillère fédérale Doris Leuthard de revenir sur cette hausse des prix, qui met en danger l'existence de beaucoup de titres.